I cittadini per la salute delle piante

I cittadini per la salute delle piante

Di che cosa si tratta

Il rapporto tra piante e ambiente è un equilibrio complesso che a volte l’uomo contribuisce a infrangere. Questo succede quando in un ambiente vengono introdotti accidentalmente nuovi organismi nocivi contro i quali le piante non sono attrezzate per difendersi. I danni che ne derivano sono quasi sempre molto gravi. L’attacco da parte di insetti, virus, batteri, funghi può danneggiare le piante che curiamo con passione sul nostro terrazzo o in giardino, quelle del parco vicino a casa, ma anche frutteti, coltivazioni, boschi, senza dimenticare la flora spontanea.

Sentinelle consapevoli

Occhio agli intrusi:
impariamo a conoscerli

Negli ultimi anni in Lombardia si sono diffusi, tramite l’introduzione di vegetali infestati, alcuni insetti particolarmente pericolosi come il Tarlo asiatico, il Cinipide del castagno e la Cimice asiatica. Il danno ambientale per il territorio lombardo è stato enorme. La prevenzione e la precoce individuazione delle nuove specie sono fondamentali nella lotta a questi organismi nocivi. Ognuno di noi, grande o piccolo, giovane o anziano, può fare la sua parte e contribuire a proteggere il verde in Lombardia.

Insetti “alieni” invasivi arrivati in Lombardia

Tarlo asiatico
In Italia dal 2000
predilige aceri, ippocastani
betulle, salici, olmi e pioppi
Cinipide del castagno
imenottero devastante, nel 2019
è tornato nel nord Italia e minaccia
i castagneti lombardi

Cimice asiatica
In Italia dal 2012
è invasiva e vorace; predilige
il melo, il pero, il pesco e il prugno

Rischi da evitare

Semi, frutta e piante
non sono souvenir

Concretamente, che cosa possiamo fare? Al rientro da viaggi e vacanze non mettiamo in valigia piante, semi, frutta, ortaggi e fiori. Con questo semplice gesto evitiamo di trasportare senza volerlo nuove specie dannose per le piante di casa nostra. Inoltre, è buona abitudine essere informati su quali specie possono metter a rischio la biodiversità della Lombardia. In realtà, basterebbe osservare con attenzione la vegetazione che ci circonda: godendo della bellezza della natura, diventeremmo senza sforzo conoscitori delle specie autoctone e, per contro, capaci di individuare – e segnale – eventuali specie aliene nella nostra regione.

Porta a casa
emozioni e ricordi:
non piante!

“Di ritorno dai vostri viaggi non portate a casa piante, semi, frutta, ortaggi e fiori. Al loro interno si possono nascondere parassiti e malattie in grado di arrecare gravissimi danni all’ambiente, alla biodiversità e alle produzioni agricole”.
Questo il messaggio della campagna di sensibilizzazione che nel 2019 ha viaggiato sulle fiancate dei tram lombardi raggiungendo milioni di cittadini.

Descrizione

Le piante come gli uomini possono essere attaccate da malattie infettive causate da virus, batteri, funghi, nematodi e insetti. Se gli agenti patogeni sono alloctoni, cioè provengono da un’altra area geografica, il pericolo aumenta, perché le piante non li conoscono e non sono preparate a difendersi da loro.

Negli ultimi anni l’incremento dei commerci e dei viaggi internazionali ha fatto aumentare il numero di nuovi parassiti e malattie delle piante, causando una diminuzione della biodiversità e gravi ripercussioni sull’economia.

Ecco perché la legge, tutelando la salute delle piante, delle foreste e dell’ambiente, vieta l’introduzione di vegetali, frutti e semi da paesi terzi senza un’autorizzazione ufficiale.

Ed ecco perché è stata lanciata la campagna Don’t risk!, condotta dal Servizio Fitosanitario Regionale di Regione Lombardia (Direzione Generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi), in collaborazione con EPPO (European and Mediterranean Plant Protection Organization), IPPC (Convenzione Internazionale per la Protezione dei Vegetali) e FAO (Food and Agricolture Organization of the United Nations).
Guarda il video

Responsabile

Beniamino Cavagna
AGRICOLTURA, ALIMENTAZIONE E SISTEMI VERDI
SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE
tel. 0267652192
beniamino_cavagna@regione.lombardia.it

Una App per segnalare gli insetti nocivi

Oggi in Lombardia puoi contribuire alla salute delle piante anche con il tuo telefonino, in maniera rapida e semplice. L’App FitoDetective permette infatti di riconoscere e ricevere informazioni relative agli organismi nocivi delle piante.

Descrizione

Sviluppata dal Servizio Fitosanitario della Regione Lombardia, è scaricabile dalle piattaforme Play Store e App Store , mette in contatto diretto i cittadini con il Servizio fitosanitario di ERSAF e permette di:

– ricevere informazioni per accertare oppure escludere in modo semplice e rapido la presenza degli organismi alieni nocivi alle piante maggiormente pericolosi per il territorio lombardo;

– inviare una segnalazione della sospetta presenza dei principali organismi nocivi alieni per i quali è attiva la sorveglianza da parte del servizio fitosanitario. Il sistema consente di georeferenziare l’utente che è invitato a partecipare alla sorveglianza del territorio inviando una semplice scheda di testo e una o più fotografie;

– ricevere notizie relative a organismi nocivi che mettono a rischio la biodiversità e la sicurezza alimentare del nostro territorio e in tutto il mondo, nonché ricevere speciali avvisi di allerta in caso di ritrovamenti di organismi nocivi che possono direttamente interessare il nostro territorio o su cui occorre prestare specifica attenzione.

Scarica la versione per Android
Scarica la versione per IOS